.
contributo inviato da paolo26670 il 28 febbraio 2008
Salve,

nei giorni scorsi anche nella nostra provincia si sono svolti degli incontri nei circoli per le indicazioni sui nomi da includere nelle liste bloccate al senato ed alla camera.
Sorvolo sulla poca partecipazione e sulla poca pubblicità data all'evento, anche perchè capisco che negli ultimi mesi abbiamo avuto appuntamenti a ritmi sostenuti.

Nei circoli della nostra provincia i nomi venuti fuori sono quelli di un vice presidente della regione, di un sottosegretario e di pochi altri, ben inquadrati nelle strutture del partito.

Non vi sembra che questo metodo, democratico certo, non faccia che premiare solamente le strutture del partito e le prove "muscolari" di portare alle primarie amici, parenti e conoscenti, senza motivare politicamente la preferenza espressa?

A questo punto, se perdiamo fiducia anche nelle primarie, l'ultima spiaggia è quella di affidarci a Veltroni, che in questo periodo ha dato dimostrazione di essere "un passo avanti" nel rinnovamento (anche generazionale) della nostra classe dirigente..

Ho proposto (poco ascoltato, ahimè) che il PD faccia un colpo di reni e che provi a tirare fuori nomi nuovi, anche con relativamente poca esperienza "politica" proprio perchè meno sono invischiati in giochi e rapporti di "potere" e più possono "servire" il paese in maniera onesta, etica e disinteressata.

Non so chi leggerà questo intervento.. spero che il messaggio venga riportato in alto, in quanto rischiamo di fare una figuraccia..

Paolo Marozzi
TAG:  RINNOVAMENTO  PRIMARIE  CANDIDATURE  POLITICHE  IPOCRISIA  CIRCOLI  DELUSIONE 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
28 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork