.
contributo inviato da nara67 il 22 febbraio 2008
Vincere per sperare di nuovo, vincere per costruire un paese nuovo, vincere per costruire il futuro di tutti, vincere per dare a chi ha meno di tutti, vincere per respirare aria pulita, vincere per avere una politica pulita, vincere per non regalare alla mafia, vincere per riprenderci i giovani dalla mafia, vincere per coltivare sogni, vincere per realizzare sogni. nara67
TAG:  VINCERE  NUOVO  FUTURO  PULITA  MAFIA  SOGNI 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di Jub inviato il 22 febbraio 2008
Credo che andare a votare sia il miglior modo di esprimere la democrazia... Votare per esprimere quello che ci si sente dentro è la migliore delle cose.
Abbiamo la possibilità di dare una svolta alla politica italiana con questo nuovo partito... Diamola allora...
Yes, we can....
commento di LorenzoNapoli85 inviato il 22 febbraio 2008
Certo hai ragione pattichiari...meglio votare la triplice alleanza:lega, fascisti Berlusconi...quelle si ke sono persone serie, coerenti e trasparenti...oppure vuoi votare l'UDC con Cuffaro...non facciamo del Moralismo becero...la cosa importante è ke queste alleanze siano smpre e solo strumentali ai nostri progetti, e non dei compromessi in cui si perde l'identità!
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
Condivido appieno l'analisi di paolap ed aggiungo che negli anni di Veltroni in termini di ricchezza, Roma è cresciuta 3 volte rispetto alla media italiana ....
commento di oratiprendo inviato il 22 febbraio 2008
vincere per garantire l'immunità ad Agazio Loiero?
commento di paolap inviato il 22 febbraio 2008
per PATTICHIARI:
Veltroni non ha fatto nulla per ridurre il traffico a Roma, nè per migliorare la qualità dell'aria....ma tutto quello che di eccellente ha fatto per Roma dove lo mettiamo? Roma ha trovato la dignità di una capitale europea e non di una cittadina di provincia...forse hai dimenticato che cosa era Roma alla fine degli anni 80. E poi basta dare la colpa al Sindaco se noi cittadini ci lamentiamo per ogni domenica ecologica o per le targhe alterne, se accendiamo il riscaldamento con le finestre aperte, se prendiamo il Suv per accompagnare i figli a scuola...Tutti siamo pronti a lamentarci che le stade sono sporche, ma nessuno fà niente per mantenere pulito, le auto inquinano ma a pochi piace prendere i mezzi. E' vero a Roma ci sarebbe ancora molto da fare, ma anche molto è stato fatto... e mi auguro che Walter riesca a fare per l'Italia quanto di buono è riuscito a fare per Roma.
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
X Romolo Cipigni
a sentire te sembrerebbe che l'intera azione di governo si giocherà sulle tematiche da te sollevate che, ammetterai, attengono più ad una sfera emotiva e di coscienza del singolo individuo che alle priorità del legislatore. Credo che le convergenze fra PD e radicali circa liberalizzazioni, privatizzazioni, riduzioni della spesa pubblica, riforma pensionistica e più in generale riforme strutturali per il nostro Paese, siano più importanti e decisive (e tranquillizzanti...)rispetto alle divergenze sull'uso della cannabis...
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
X aiposteri
NON MOLLARE!!! Chi diserta ha sempre torto... Capisco lo sconforto ma cerchiamo di restare lucidi e manteniamo un briciolo di obiettività: il PD e i suoi alleati lungi dall'essere perfetti, ma "la cara bonino e combriccola" mi sembra esagerato ed ingeneroso. Ti sembra poco aver chiuso le porte a De Mita pur sapendo quanto ancora pesa in Campania quest'uomo? Ti sembra poco aver rotto con Bertinotti, Pecoraro Scanio, diliberto ecc ecc? Ragazzi se poi qualcuno di voi ha idee migliori e può proporre comportamenti più lineari, questo è il momento buono per tirarli fuori. Fraternamente (perdona la confidenza) mi permetto di insistere: NON MOLLARE!!!
commento di aiposteri inviato il 22 febbraio 2008
I HAD a dream...
- che dopo aver disertato le precedenti due elezioni, scientemente e ormai stanco di dovermi tappare giocoforza il naso, finalmente sarei tornato a votare non per dare il mio contributo a una "macedonia", ma ad un frutto "fresco" e col gusto ben chiaro e definito;
- che l'anima del nuovo PD, dopo tanti sbandierati buoni propositi, non somigliasse ad un patchwork di vecchie pezze solamente "riconfezionate" in un nuovo abito;
- che dopo aver troppe volte votato per il "meno peggio" potessi finalmente votare per quel che potevo ritenere il "meglio";
- che i tanto auspicati "abbandoni" dei cirinopomicino et similia (salvo poi ritrovarsi la cara bonino e combriccola) finalmente potessero dar l'impressione di riuscire a respirare un'aria finalmente fresca e pulita, salvo poi ;
- che prima del 13 aprile qualche componente campano del PD sarebbe giunto alla saggia e logica decisione (perlomeno a parere dei più) di ritirarsi a godersi la pensione, in buon'ordine, financo senza ammissione di colpa... ma cosi, anche solo per il gusto di far intendere che la puzza, metaforica e non, stava svanendo;
- che alcuni dei 50enni, e 60enni, e 70enni... che verranno candidati alle prossime elezioni si fossero messi da parte, anche solo come segno di "solidarietà" nei confronti dei - purtroppo tanti - 40enni e 50enni che, licenziati, faticano all'inverosibile per ritrovare un lavoro...
- che.... boh...
Che dire, auguro tanta fortuna a tutti, col cuore. Per quanto mi riguarda diserterò piacevolmente, e per quanto possibile serenamente, anche le prossime elezioni.
I HAD a dream... AVEVO un sogno....
commento di RomoloCipigni inviato il 22 febbraio 2008
Quasi totale convergenza?
Parliamo di droghe leggere, parliamo di unioni omosessuali, parliamo di aborto, parliamo dell'utilizzo di stminali embrionali, parliamo di eutanasia... quel "quasi" mi sembra un po' grandino.
commento di fabiodifazio inviato il 22 febbraio 2008
Ciao Nara,speriamo sia esattamente come dice te.
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
X Romolo Cipigni
Pannella ha fatto un discorso più articolato riferendosi alla incomprensibilità del rifiuto di apparentamento da parte di Veltroni difronte alla quasi totale convergenza di idee e programmi dei 2 partiti, rispetto alla quale una firma o meno non è importante.A Pannella tutto si può rimproverare ma soldi e poltrone non sono mai stati la sua bussola: chi altri in Italia ha restituito i soldi del finanziamento pubblico ai partiti per esempio? In questi anni di battaglie (non sempre condivisibili per carità), Pannella non è mai sceso a compromessi ed anzi, proprio a causa di questa sua "rigidità" di poltrone ne ha viste pochine, anzi non ne ha viste proprio!!!E non mi sembra che negli anni si sia ammorbidito piegandosi alla causa...
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
X Romolo Cipigni
Pannella ha fatto un discorso più articolato riferendosi alla incomprensibilità del rifiuto di apparentamento da parte di Veltroni difronte alla quasi totale convergenza di idee e programmi dei 2 partiti, rispetto alla quale una firma o meno non è importante.A Pannella tutto si può rimproverare ma soldi e poltrone non sono mai stati la sua bussola: chi altri in Italia ha restituito i soldi del finanziamento pubblico ai partiti per esempio? In questi anni di battaglie (non sempre condivisibili per carità), Pannella non è mai sceso a compromessi ed anzi, proprio a causa di questa sua "rigidità" di poltrone ne ha viste pochine, anzi non ne ha viste proprio!!!E non mi sembra che negli anni si sia ammorbidito piegandosi alla causa...
commento di RomoloCipigni inviato il 22 febbraio 2008
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
Veltroni aveva promesso:"correremo da soli accettando alleanze solo con chi accetta in toto il NOSTRO programma, altrimenti si va da soli". Dov'è la contraddizione?

La contraddizione sta nel fatto che Pannella ieri sera da Mannoni ha fatto chiaramente capire che firma tanto per firmare, questo secondo Te significa "accettare in toto il programma e condividerlo" o significa "se c'è qualcosa da firmare firmo, basta che mi dai soldi, poltrone e ministeri"?
commento di aiposteri inviato il 22 febbraio 2008
I HAD a dream...
- che dopo aver disertato le precedenti due elezioni, scientemente e ormai stanco di dovermi tappare giocoforza il naso, finalmente sarei tornato a votare non per dare il mio contributo a una "macedonia", ma ad un frutto "fresco" e col gusto ben chiaro e definito;
- che l'anima del nuovo PD, dopo tanti sbandierati buoni propositi, non somigliasse ad un patchwork di vecchie pezze solamente "riconfezionate" in un nuovo abito;
- che dopo aver troppe volte votato per il "meno peggio" potessi finalmente votare per quel che potevo ritenere il "meglio";
- che i tanto auspicati "abbandoni" dei cirinopomicino et similia (salvo poi ritrovarsi la cara bonino e combriccola) finalmente potessero dar l'impressione di riuscire a respirare un'aria finalmente fresca e pulita, salvo poi ;
- che prima del 13 aprile qualche componente campano del PD sarebbe giunto alla saggia e logica decisione (perlomeno a parere dei più) di ritirarsi a godersi la pensione, in buon'ordine, financo senza ammissione di colpa... ma cosi, anche solo per il gusto di far intendere che la puzza, metaforica e non, stava svanendo;
- che alcuni dei 50enni, e 60enni, e 70enni... che verranno candidati alle prossime elezioni si fossero messi da parte, anche solo come segno di "solidarietà" nei confronti dei - purtroppo tanti - 40enni e 50enni che, licenziati, faticano all'inverosibile per ritrovare un lavoro...
- che.... boh...
Che dire, auguro tanta fortuna a tutti, col cuore. Per quanto mi riguarda diserterò piacevolmente, e per quanto possibile serenamente, anche le prossime elezioni.
I HAD a dream... AVEVO un sogno....
commento di yes,we can inviato il 22 febbraio 2008
sono perfettamente d'accordo con josh71. Di Pietro è ruspante ma con un cuore grande così, dice pane al pane e vino al vino, non ha paura delle proprie idee nè di esternarle. Ce ne fossero di politici come lui l'italia non sarebbe conciata in questo stato pietoso dal punto di vista etico-morale. La Bonino e i radicali sono persone per bene che hanno fatto grandi battaglie di civiltà e libertà perciò io sono strafelice che queste 2 compononenti confluiscano nel PD che rappresenta sicuramente il partito più adatto a governare fuori dalla tempesta il nostro paese. Ancora grazie Walter
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
X micastupida epattichiari
Ragazzi con tutto il rispetto credo stiate esagerando: apparentarsi con Di Pietro che ha già detto che scioglierà l'IdV nel PD che condivide in toto il programma di Veltroni non mi sembra un esercizio di trasformismo, nè un tradimento di ciò che Veltroni aveva promesso:"correremo da soli accettando alleanze solo con chi accetta in toto il NOSTRO programma, altrimenti si va da soli". Dov'è la contraddizione? Io sono felice di avere in coalizione una persona come Di Pietro che, x esempio, da sempre si batte per una legge che impedisca a gente condannata di sedere in parlamento...Dov'è lo scandalo? Per quel che attiene invece ai radicali, fedelissimi alleati in questi 20 mesi difficilissimi, nei quali la Bonino ha lavorato benissimo, credo che il loro apporto al riformismo di questo Paese sia fondamentale e, cosa non da poco, anche loro hanno aderito al NOSTRO programma senza condizioni. La Binetti? Solo una legge elettorale giustamente definita "porcata" ha potuto permettere che SINGOLI "onorevoli" avessero un peso specifico ed un potere contrattuale, ma dovrei dire ricattatorio, così pesante da rendere necessari "EQUILIBRISMI" da circo Orfei piuttosto che una sana e democratica discussione politica: stai a vedere ora che l'intero PD è la Binetti...La Binetti ed il suo oltranzismo, rappresentano una e sottolineo una voce della compagine di centro-sx anche se, ad onor del vero esiste una dichiarazione congiunta Binetti-Livia Turco che francamente sgombera il campo da equivoci. Dopo aver rinunciato all'8-9% della sinistra radicale credo che nessuno possa permettersi di dubitare dell'onestà intellettuale di Veltroni.
commento di Josh71 inviato il 22 febbraio 2008
In questi primi giorni di campagna elettorale sono stato "travolto" dal modo di porsi di Veltroni dinnanzi agli Italiani: linguaggio chiaro, netto che non lascia mai spazio a dubbi, lontano dai funanbolici equilibrismi che hanno sempre contraddistinto il politico medio. Sarebbe fantastico se tutti gli altri dirigenti del PD si adeguassero al cambiamento perchè fra loro e Veltroni, da questo punto di vista, c'è un abisso e quando vanno in televisione la differenza è palese. A costo di sembrare disfattista ma il loro atteggiamento molto tecnocratico ed autoreferenziale inquina, toglie credibilità al nuovo corso Veltroniano rischiando di allontanare quella quota di indecisi che, grazie alla "novità" Veltroni, ci guarda con interesse.
commento di micastupida inviato il 22 febbraio 2008
Sono perfettamente d'accordo con pattichiari. A proposito dell'accordo del PD con i Radicali, ho appena lasciato un contributo riguardo all'impossibile convivenza in un unico partito di personalià come la Binetti e Radicali riguardo posizioni opposte per la legge 194, per esempio. Come la mettiamo? Voi lo sapete?
commento di pattichiari inviato il 22 febbraio 2008
Fai bene a sognare, ci avevo provato anch'io, con il PD. Poi sono arrivate le primarie che sono iniziate con un solo candidato. Per fortuna si sono accese grazie a qualcuno che ha ritenuto il singolo candidato una presa in giro. A me il nostro segretario non piace. Anche perché è capace di mentire pesantemente. Se non ricordi guarda il link:
http://it.youtube.com/watch?v=xlyt_wcJowc

Aveva detto che il PD correva da solo. Eccolo con Di Pietro e i Radicali (per ora).

Dovrebbe chiedere SCUSA di queste menzogne!

Anche sull'aria pulita che vuoi respirare. WV con il 65% dei voti, non ha ridotto di un auto il traffico cittadino, e non ha fatto nulla per migliorare la qualità dell'aria di Roma.

Ho votato l'unione, sempre sostenuto Prodi e l'ulivo, ho davvero sperato nel PD, avevo anche rivalutato WV quando ha detto che il PD sarebbe andato da solo. Ora, non ci credo più.
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
9 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork