.
contributo inviato da roby_67 il 21 febbraio 2008
Sono un impiegato, con un figlio di 19 anni, un bravo ragazzo, intelligente, che sta seguendo con successo un corso di laurea anche difficile ma con pochi sbocchi lavorativi (biologia; ha la media del 30 !),  ma che al liceo, pur ottenendo un punteggio di tutto rispetto alla maturità, a causa di incapacita ed incomprensioni con dei professori non è riuscito a dare il meglio di se stesso. Ora, nel 2008, tenterà il test di medicina (sua passione da sempre)...e mi sono trovato davanti un modo assurdo !! dove non si accede per i meriti con test e dmonade sbagliate dove imerversa la corruzione.. inoltre, per renderla ancora piu difficile, invece di rendere i test di accesso piu sicuri e selettivi... li hanno resi ancora piu discriminanti(e non contano nulla i trenta presi in materie attinenti all'università!!) !! cosi che solo ha i soldi per pagare prof delle superiori e farsi regalare dei voti alti, o chi viene dalle scuole private possa aver diritto di crarsi un futuro migliore !! (vedi la legge 14 gennaio 2008 n.21 )

NON è GIUSTO !!!

Anche mio figlio ha il diritto ad un futuro migliore!!!!!

E' ORA CHE SI CAMBI QUESTA OSCENTIA' ! E' ORA CHE LE AUTORITA' CI AIUTINO AFFINCHE ANCHE CHI NON PUO DARE MAZZETTE SIA VALUTATO PER LA PROPRIA INTELLIGENZA E CAPACITA IN MODO OGGETTIVO !!
TAG:  MUSSI  SCUOLA  UNIVERSITÀ  UNIVESITA  PUNTI  STUDIO  MIUR  ACCESSO  PROGRAMMATO  CHIUSO   

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
21 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork