.
contributo inviato da ravotto il 16 febbraio 2008
Ho appena finito la lettura di "La lunga estate calda del commissario Charitos": un commissario greco e un'indagine, fra piazza Omonia, Monastiraki e il Pireo, luoghi che prima o poi tutti abbiamo frequentato.
Indagine nel presente, fra terrorismo e potere della pubblicità, con squarci sul passato: i colonnelli, la guerra civile dell'immediato dopoguerra, Metaxas.

Immagine di La lunga estate calda del commissario Charitos

Lo consiglio.

A margine una nota positiva ed una negativa.
Quella positiva: "Bompiani ha raccolto l'invito della campagna 'Scrittori per le foreste' promossa da Greepeace. Questo libro è stampato su carta certificata FSC che unisce fibre riciclate post-consumo a fibre vergini provenienti da buona gestione forestale e da fonti controllate" (vedi).
Quella negativa: una pessima commistione fra chi ha battuto il testo ed il correttore di bozze. Errori di stampa, e (congiunzione) con l'accento, anno (voce del verbo avere) senz'acca.
TAG:  CHARITOS  GRECIA  FSC 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
informazioni sull'autore
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
15 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork