.
contributo inviato da il 15 febbraio 2008

Problema numero uno: mafia (ricreare i pool, varare leggi speciali a disposizione di giudici e polizia; inasprire il carcere duro per i mafiosi; combattere decisamente le infiltrazione mafiose nel nord e centro Italia).
Problema numero due: scuola (riportare la disciplina nelle aule; dare poteri ai presidi di licenziare gli insegnanti incompetenti [lo dico da insegnante]; dare ai presidi poteri disciplinari seri [oggi sono solo burocrati inutili]; più soldi [finanziamenti annui ad ogni insegnante per acquistare materiale didattico che poi rimarrà alla scuola]; assidui controlli sulle scuole dal ministero con chiusura di quelle che non raggiungano certi parametri)
Problema numero tre: ricerca scientifica ed energia: mettere a disposizione un superministero per Rubbia; fondare un polo pubblico di ricerca scientifica in cui vengano assunti i migliori ricercatori italiani e stranieri, per curriculum)
Problema numero quattro: ricambio delle classi dirigenti e sperperi della politica.
Problema numero cinque: coraggio (slogan: il coraggio al potere, perché senza coraggio i primi quattro problemi non verranno mai risolti e oggi l'Italia ha bisogno di guide coraggiose).

TAG:  SALARI  FAMIGLIA  TASSE  PRECARIETÀ  PORTA A PORTA 

diffondi 

commenti a questo articolo 0
commento di eolo inviato il 19 febbraio 2008
ma quanti presidi capaci hai incontrato nella tua carriera ? io insegno da 20 anni e' ho girato abbastanza e la mia esperienza e' drammatica. Facciamo le selezioni dei dirigenti scol. piu' seriamente !!
informazioni sull'autore

sansepolcro
ISCRITTO A PDNETWORK DAL
14 febbraio 2008
attivita' nel PDnetwork