.
temi di discussione / indice
restringi la ricerca
autore data parola chiave
contributo autore commenti
Montagne di rifiuti alte fino a 3.100 metri prodotte dalle ecomafie 
contributo inviato il 22 luglio 2009, via LaDemocraziaNelPaeseDelleMeraviglie
E’ Legambiente a lanciare l’allarme nel Rapporto Ecomafia edizione 2009 . Se si accumulassero uno sopra l’altro i rifiuti speciali spariti nel nulla in tutta Italia dal 1997 , si otterrebbe, appunto, una catena montuosa costituita da 10 cime , con altezze fino a 3.100 metri . Il Rapporto sottolinea come il giro di ... (continua)

TAG:  RIFIUTI  MAFIA  LIGURIA  CAMPANIA  REATI AMBIENTALI  CALABRIA  SICILIA  PUGLIA  RIFIUTI SPECIALI  ECOMAFIE  MILIARDI  CATENA MONTUOSA  SCORIE NUCLEARI  CENTRALI NUCLEARI   

cerve87 0 commenti
Traffico di rifiuti alimentari, sequestri in tutta Italia 
contributo inviato il 25 giugno 2009, via ermeterealacci
Da questa mattina un'operazione dei Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Ancona in diverse regioni italiane ha portato a sequestri e perquisizioni nei confronti di un'organizzazione dedita al traffico e allo smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi. I trafficanti smaltivano abusivamente fanghi di industrie agroalimentari, ... (continua)

TAG:  TRAFFICO  RIFIUTI  ALIMENTARI  NOE  SEQUESTRI  PERQUISIZIONI  ANCONA  SMALTIMENTO ILLECITO  RIFIUTI SPECIALI  RESIDUI  LAVORAZIONE  PRODOTTI ALIMENTARI 

team_realacci 0 commenti
Stoccaggio illecito di rifiuti speciali, sequestri e denunce all'Ilva di Genova 
contributo inviato il 10 aprile 2009, via ermeterealacci
Il presidente del cda del Gruppo Ilva, Emilio Riva, il direttore dello stabilimento di Genova Giuseppe Frustaci e il responsabile del settore ecologia Enrico Calderari, sono stati denunciati per la seconda volta in cinque mesi dai carabinieri del Noe per stoccaggio illecito di rifiuti. I militari hanno sequestrato, come anticipato stamani ... (continua)

TAG:  GENOVA  ILVA  RIFIUTI SPECIALI  NOE  STOCCAGGIO ILLECITO  FRUSTACI  CALDERARI 

team_realacci 0 commenti